Standard ISO 11171

Sistemi a energia idraulica e calibrazione del contatore di particelle liquide

La pulizia del fluido è un fattore chiave di affidabilità quando si tratta di sistemi di cuscinetti idraulici e di precisione. L’accumulo di sporcizia e il degrado dell’olio aumentano con l’uso delle attrezzature, causando l’otturazione, la gommatura e l’abrasione delle parti. Considerando il rapporto tra la pulizia dell’olio e la durata dei componenti, più pulito è il sistema, più lunga è la durata dell’olio e delle parti inumidite. Un aumento del conteggio delle particelle (superiore al basale) indica un aumento della contaminazione. Gli standard ISO sono stati sviluppati come standard per il monitoraggio della pulizia del fluido. 

ISO 11171 è stato introdotto nel 1999 per semplificare il report dei dati del conteggio delle particelle convertendo i risultati del conteggio delle particelle in classi o codici. Questo cambiamento è avvenuto a seguito dell’introduzione di ISO MTD (Medium Test Dust) in sostituzione di ACFTD (Air Cleaner Fine Test Dust) in sospensioni di fluido utilizzate per calibrare i contatori di particelle ottici. Questo standard internazionale e le successive modifiche definiscono i requisiti per la calibrazione del contatore di particelle e la riproducibilità dei dati che coprono le velocità di flusso, l’errore di coincidenza della risoluzione e l’accuratezza del sensore/volume, garantendo al contempo che tutti gli strumenti siano calibrati sugli stessi standard tracciabili NIST.